esodo_istria.jpg

Giorno del Ricordo

Il Giorno del Ricordo si celebra il 10 febbraio di ogni anno e ricorda i massacri delle foibe e l'esodo giuliano dalmata. Questa ricorrenza è spesso oggetto di strumentalizzazioni e critiche, per questo abbiamo intervistato Vittorio D'Augusta, artista fiumano che vive a Rimini dal 1948, il quale è l'autore dell'opera dedicata alle vittime di confine e delle foibe che si trova presso il porto di Rimini.

Materiali

ALLE VITTIME DEI CONFLITTI DI CONFINE E DELLE FOIBE - intervista a Vittorio D'Augusta

Il Giorno del Ricordo è dedicato alle vittime dell'esodo giuliano-dalmata e delle foibe: questo triste epilogo è il frutto di un secolo di convivenze complesse, talvolta drammatiche sul confine orientale. In questo video intervistiamo l'artista Vittorio D'Augusta, fiumano di nascita e riminese di adozione, il quale ci racconterà il ruolo dell'arte, delle differenze e delle proprie radici nell'opera da lui creata al porto di Rimini in ricordo di questo capitolo tragico della nostra storia, che troppe volte viene strumentalizzato e decontestualizzato. Con questa intervista vogliamo analizzare il sentimento delle persone che vivevano in Istria e in Dalmazia tra l'Italia del Ventennio e la Liberazione, tra revanscismo fascista e convivenza delle culture.